STATUTO
"Art. 1) E' istituita l'Associazione denominata "Società Italiana di Rinologia" (in forma abbreviata S.I.R.).

Art. 2) L'Associazione persegue, senza fini di lucro, lo scopo di promuovere e coordinare gli studi e le ricerche sui temi
riguardanti l'otorinolaringoiatria, ed in particolare l'apparato naso-sinusale, e di promuovere, sostenere e favorire tutti gli studi e le indagini in grado di consentire nuove acquisizioni clinico-scientifiche sulle patologie naso - sinusali e su quelle affini; ciò allo scopo di fornire agli operatori sanitari interessati una migliore conoscenza delle più recenti tecniche diagnostiche e dei trattamenti - medici, chirurgici e riabilitativi - più indicati nelle singole forme morbose, validandoli anche previa opportuna sperimentazione.
In particolare l'Associazione si propone di focalizzare i suoi interessi sui seguenti temi: la fisiopatologia dell'apparato naso-sinusale;  la diagnostica avanzata delle patologie
naso-sinusali (congenite, infiammatorie, infettive, tumorali ed allergoimmunologiche); le alterazioni funzionali secondarie alle patologie naso-sinusali; i rapporti con le vie aeree inferiori; la prevenzione e la terapia medico-chirurgica delle patologie correlate; le problematiche medico-legali.
L'Associazione si prefigge inoltre di:
- approfondire gli studi delle manifestazioni fisiopatologiche
nasosinusali, specie in relazione alle problematiche relative all'otorinolaringoiatria e alle specialità affini, nonché aiutare l'aggiornamento degli specialisti in tali discipline;
- favorire la diffusione e la conoscenza delle discipline in parola, sostenendole a tutti i livelli e nelle sedi opportune.
Tali finalità potranno essere perseguite con la promozione di iniziative scientifiche varie (congressi, corsi, conferenze, seminari, etc.) ed attraverso un proprio sito telematico.

Art. 3) L'Associazione ha sede in Roma, Via Curioni n. 96.

Art. 4) L'Associazione è  formata da soci Fondatori, Ordinari,
Junior, Emeriti e Sostenitori.
A) Soci Fondatori sono i firmatari dell'atto costitutivo nonché coloro ai quali tale qualifica sia attribuita dall'assemblea degli associati col voto favorevole di almeno 2/3 (due terzi) dei soci fondatori;
B) Soci Ordinari possono essere i laureati in Medicina e Chirurgia, gli specializzati o specializzandi in Otorinolaringoiatria, Pediatria, Broncopneumologia, Chirurgia Plastica, Allergoimmunologia, Medicina Legale e materie affini;
C) Soci Junior sono coloro che non hanno compiuto i trentacinque anni di età e posseggono i requisiti richiesti;
D) Soci Sostenitori sono i Professionisti, le Aziende e le Imprese, anche straniere, (nella persona del legale rappresentante o del responsabile) che producono o trattano apparecchiature, presidi o farmaci (etici e non) rivolti alla diagnostica e alla terapia delle patologie O.R.L., ed in particolare nasosinusali, o che abbiano interesse al progresso della ricerca scientifica e clinica in questo settore. Ciascuno Socio Sostenitore può partecipare alle assemblee ed alle manifestazioni sociali anche attraverso un suo delegato;
E) Soci Emeriti sono i Soci Ordinari al compimento del settantesimo anno di età o personalità di rilievo internazionale indipendentemente dall'età: in entrambi i casi tale qualifica deve essere proposta dal Consiglio Direttivo, anche su suggerimento di uno o più Soci ordinari, ed approvata dall'Assemblea. Essi godono di tutti i diritti dei Soci Ordinari, ma non sono tenuti al pagamento della quota sociale.
L'elenco dei Soci è pubblicato con cadenza biennale sul sito Ufficiale della Società.

Art. 5) La domanda di associazione, indirizzata al Presidente dell'Associazione, deve:
- contenere dati anagrafici, codice fiscale, residenza ed eventuali titoli di carriera e scientifici del richiedente;
- essere controfirmata da due Soci Ordinari o Fondatori e spedita almeno un mese prima della riunione dell'Assemblea.

Art. 6) I Soci Fondatori ed i Soci Ordinari pagano una quota associativa annuale il cui ammontare è proposto dal Consiglio direttivo ed approvato dall'Assemblea. La quota associativa è comprensiva dell'accesso ad aree riservate del sito, organo ufficiale della Società, nonchè della riduzione di spesa prevista per i soci al Congresso Nazionale ed alle manifestazioni
scientifiche organizzate dalla Società o comunque effettuate sotto la sua egida.
I Soci Junior pagano una quota associativa ridotta alla metà.
I Soci Sostenitori pagano una quota associativa pari a quella dei Soci Ordinari e possono versare contributi finalizzati a sostenere le diverse attività della Associazione. Essi, con il parere favorevole del Consiglio Direttivo, possono:
1. istituire premi da attribuire a ricercatori che abbiano svolto studi di particolare valore scientifico;
2. finanziare progetti di ricerca finalizzati al conseguimento
di nuove conoscenze nei settori a cui è rivolto l'interesse della Associazione.
L'attribuzione dei premi viene effettuata insindacabilmente da apposite Commissioni nominate dal Consiglio Direttivo. I progetti di ricerca, le manifestazioni e comunque tutte le iniziative che beneficiano del patrocinio della Associazione devono essere preventivamente esaminati ed approvati dal Consiglio Direttivo.

Art. 7)  L'iscrizione dei Soci decorre dal momento della ratifica assembleare.

Art. 8) Tutti i Soci hanno diritto di voto in Assemblea, purché in regola con il pagamento della quota associativa. Solo i Soci Fondatori, Ordinari o Emeriti possono far parte o essere eletti alle cariche sociali.

Art. 9) La qualifica di Socio si perde:
a) per dimissioni;
b) per morosità: i Soci morosi per due annualità, dopo due avvisi scritti, cessano, su delibera dell'Assemblea, di far parte dell'associazione;
c) per radiazione a causa di azioni gravemente lesive del prestigio e dell'interesse dell'Associazione: la radiazione è disposta dal Consiglio Direttivo con la maggioranza dei due terzi dei suoi componenti, sentito il parere dei Probiviri.
Coloro che per qualunque ragione perdano la qualifica di Socio non hanno alcun diritto sul patrimonio dell'associazione, né possono pretendere la restituzione delle quote associative versate; essi restano obbligati per tutte le quote associative per le quali siano morosi.

Art. 10) Sono Organi dell'Associazione:
- l'Assemblea;
- Il Consiglio Direttivo;
- Il Collegio dei Probiviri.

Art. 11) L'assemblea ordinaria, alla quale possono partecipare solo i Soci in regola con il pagamento delle quote associative, si riunisce almeno una volta all'anno.  
L'assemblea straordinaria può essere convocata tutte le volte che il Presidente o il Consiglio direttivo lo ritengano necessario o quando vi sia richiesta scritta di 1/3 dei Soci.
L'assemblea è convocata mediante apposito avviso scritto da inviare ai soci almeno quindici (15) giorni prima dell'adunanza mediante lettera raccomandata, anche a mano, o mediante qualsiasi altro mezzo (fax, messaggio di posta elettronica, ecc.) atto a dimostrare l'avvenuto invio all'indirizzo comunicato dal Socio all'Associazione al momento dell'iscrizione.

Art. 12) Le assemblee ordinarie e straordinarie sono valide in prima convocazione se è presente almeno un terzo dei Soci e
in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti. L'assemblea di seconda convocazione non può tenersi lo stesso giorno della prima e deve essere prevista nell'avviso di convocazione entro cinque giorni dalla prima.
Ogni Socio può farsi rappresentare in assemblea da altro Socio
mediante delega scritta con allegata copia del documento d'identità. Ogni Socio non può rappresentare più di cinque Soci.

Art. 13) L'assemblea, sia ordinaria che straordinaria, delibera col voto favorevole della maggioranza dei Soci presenti.

Art. 14) Il Consiglio Direttivo amministra l'Associazione ed è
composto da nove Soci in regola con il pagamento della quota.
Ciascun Consigliere, che non sia permanente, dura in carica un
biennio e può essere eletto consecutivamente una sola volta.
Il Consiglio Direttivo può nominare Soci Corrispondenti di diversa nazionalità che collaboreranno con la SIR
I soci Fondatori sono membri permanenti del Consiglio Direttivo con voto consultivo.

Art. 15) Il Consiglio Direttivo elegge tra i suoi membri il Presidente, il vice Presidente ed il Segretario tesoriere e, a fine mandato, propone all'Assemblea una lista di candidati alle cariche sociali.

Art. 16) Può essere nominato Presidente Onorario uno specialista O.R.L., anche esterno al Consiglio Direttivo, che abbia ottenuto una particolare visibilità e rilevanza scientifica in ambito internazionale ed abbia rivestito importanti cariche presidenziali in associazioni affini internazionali. Tale carica non ha scadenza e il Presidente Onorario partecipa alle sedute del Consiglio direttivo con voto consultivo.

Art. 17) Il Presidente convoca il Consiglio Direttivo mediante
apposito avviso scritto da inviare ai componenti almeno tre giorni prima dell'adunanza mediante lettera raccomandata, anche a mano, o con qualsiasi altro mezzo (fax, messaggio di posta elettronica, ecc.) atto a dimostrare l'avvenuto invio all'indirizzo comunicato dal consigliere all'Associazione al momento dell'accettazione della carica.
Il Consiglio Direttivo delibera con la presenza di almeno 2/3 dei suoi membri e col voto favorevole della maggioranza dei presenti. In caso di parità prevale il voto del Presidente.
Alle riunioni del Consiglio Direttivo possono partecipare senza diritto di voto:
- i Soci che hanno rivestito in passato la carica di Presidente e di Segretario-Tesoriere;
- eventuali Soci invitati dal Presidente per la loro particolare competenza sui temi all'ordine del giorno;
- un rappresentante dei soci Junior dagli stessi delegato.

Art. 18) Il Collegio dei Probiviri è costituito da tre Soci Emeriti, eletti dall'assemblea su proposta del Consiglio Direttivo e scelti tra personalità di chiara fama professionale.
Il Collegio dei Probiviri è chiamato ad esprimere il suo giudizio nei riguardi dei Soci colpevoli di comportamenti lesivi del prestigio e della dignità dell'Associazione o degli altri soci e potrà proporre al Consiglio Direttivo l'adozione di provvedimenti disciplinari (censura, sospensione, espulsione).

Art. 19) Il Congresso nazionale dell'Associazione ha luogo ogni due anni e deve avere una durata adeguata all'importanza della manifestazione. La sua organizzazione finanziaria compete al Presidente del Consiglio Direttivo, che ne dovrà concordare il programma scientifico con gli altri componenti del Consiglio Direttivo.
Tutti i Soci in regola con il pagamento delle quote associative hanno diritto ad una riduzione del quindici per cento della quota di iscrizione al Congresso.

Art. 20) In occasione del Congresso, dopo la presentazione e la discussione della relazione ufficiale, si terranno simposii
e tavole rotonde, ciascuna rispettivamente presieduta ed organizzata da un socio Ordinario o Emerito, che avranno preferibilmente per tema:
- le moderne tecnologie diagnostiche e terapeutiche medicochirurgiche delle patologie naso-sinusali;
- le più recenti ricerche in tema di fisiopatologia ed allergoimmunologia naso-sinusale.
La richiesta di affidamento della relazione ufficiale corredata da un esauriente programma di svolgimento del tema deve essere presentata al Consiglio direttivo almeno tre mesi prima della data stabilita per il Congresso nazionale durante il quale l'assemblea deciderà in merito.

Art. 21) Il patrimonio dell'Associazione è costituito dalle quote associative, dai proventi congressuali e da
qualsiasi altro provento pervenuto anche a titolo di liberalità.

Art. 22) Il bilancio dell'associazione, predisposto dal Consiglio direttivo, è sottoposto annualmente all'approvazione dell'Assemblea.

Art. 23) Le norme del presente statuto potranno essere integrate da un regolamento proposto dal Consiglio Direttivo ed approvato dall'Assemblea.

Art. 24) Lo scioglimento della Associazione deve essere deliberato col voto favorevole di almeno 2/3 dei Soci presenti all'assemblea, che nominerà anche tre liquidatori, determinandone poteri ed eventuali emolumenti. I beni e le attività residuate dalla liquidazione saranno devoluti ad opere benefiche o culturali secondo quanto deliberato dall'assemblea.
F.to: Carlo Antonio LEONE; Desiderio PASSALI; Michele DE BENEDETTO; Pasquale CASSANO; Luisa Maria BELLUSSI; Giulio Cesare PASSALI; Delfo CASOLINO; Marco PIEMONTE; Francesco Antonio SALZANO; Claudio VICINI.


REPERTORIO N. 79.800                  RACCOLTA N. 24.626

Menù